Osteopatia e gravidanza

Come l’osteopata può essere di supporto alla gravidanza?

Durante la gravidanza il corpo della donna è soggetto ad un cambiamento strutturale molto significativo. Questi cambiamenti sono necessari per la crescita dell’utero dove si svilupperà il bambino.

E’ molto importante quindi che questo processo non incontri ostacoli che possano rendere difficoltosa la naturalità del cambiamento in atto.

Il trattamento attuato dall’osteopata è in grado di agevolare questo processo.

Il cambiamento del corpo della donna in gravidanza

La gravidanza è il periodo della vita dove il corpo di una donna è maggiormente soggetto ai cambiamenti.

L’osteopatia trova ampi spazi di manovra proprio perché in questa straordinaria condizione si modifica rapidamente la postura, si verifica un importante aumento di peso, aumenta la pressione addominale e spesso si manifesta un ristagno venoso negli arti inferiori, tutte situazioni che spesso innescano sintomi fastidiosi sui quali l’osteopata può agire. Sono naturalmente solo alcuni esempi delle numerose ed affascinanti alterazioni che avvengono nel corpo di una donna durante la gravidanza- Per approfondire vi invito a leggere il seguente articolo: la donna in gravidanza un atleta eccezionale. Inizialmente si presentano sintomi quali nausea e vomito a conferma dei grandi cambiamenti ormonali che la donna sta affrontando e che spesso modificano in modo importante anche lo stato emotivo.

L’importanza dell’osteopata

Fin dai primi momenti l’osteopatia può essere d’aiuto, in particolar modo dalla fine del terzo mese. Il trattamento viene naturalmente concordato con il ginecologo che resta sempre il medico di riferimento della donna in stato interessante.

Dal quarto mese la postura inizia a modificarsi in modo più sensibile ed ecco che possono comparire lombalgia e dorsalgie a cui le esperte mani dell’osteopata possono porre rimedio. Con l’arrivo dei mesi seguenti compaiono anche una serie disturbi a carico dei visceri e ne sono spesso bersaglio l’apparato urinario, quello gastrico con acidità aumentata e dolori di stomaco. Questi sintomi si presentano proporzionalmente con l’aumento di volume dell’utero, in particolar modo quando la mobilità dei citati organi è ridotta. In questo caso le manovre dolci dell’osteopata facilitano gli adattamenti riducendo i sintomi che a volte coinvolgono anche l’intestino e creano pesantezza agli arti inferiori e innescano spesso mal di testa molto fastidiosi.

Il trattamento osteopatico in questi casi mirerà a facilitare e migliorare il sistema respiratorio diaframmatico permettendo una più corretta circolazione dei liquidi corporei.

La preparazione al parto con l’aiuto dell’osteopata

Nella fase finale della gravidanza occorre preparare il fisico delle donna al parto, l’osteopata dovrà migliorare la mobilita di tutte le strutture coinvolte nel gesto del parto stesso. L’attenzione sarà concentrata alle anche, al bacino e all’osso sacro in modo che siano sufficientemente mobili. Si cercherà inoltre di mantenere tutte le strutture muscolari che riguardano il pavimento pelvico sufficientemente elastiche per ridurre al minimo la fatica di mamma e bimbo durante la fase espulsiva.

L’obiettivo del trattamento sarà quello di facilitare al meglio lo svolgimento del parto nel modo più fisiologico possibile evitando e prevenendo eventuali episodi traumatici  per il nascituro.

Stefano Pasotti

Osteopata a Milano e Pavia. Laureato in Scienze Motorie. Responsabile e ideatore del Centro di Individual Training "Remise en Forme" di Pavia. Docente del corso "Valutazione funzionale delle attività sportive" presso facoltà di scienze motorie di Pavia, sede di Voghera. Ha collaborato con ISSA italia e INDIVIDUAL TRAINING Company. E' inoltre co-fondatore di Wellness friends™. Contatta Stefano Pasotti

Leave a Comment